Etichetta discografica britannica

Come creare un'etichetta discografica britannica con grandi band indie britanniche

Iniziare un'etichetta discografica britannica con grandi band indie britanniche è qualcosa che molti amanti della musica hanno provato a fare e hanno fallito in modo spettacolare, soprattutto perché il business della musica è una delle attività più difficili in circolazione. Gran parte di esso è speculativo e capire come fare costantemente soldi nel gioco musicale è sempre una confusione. Ma se hai intenzione di fondare un'etichetta discografica con un grande talento nelle vicinanze, la Gran Bretagna non è un posto di band per provare a farlo.

La prima cosa che deve fare qualcuno che avvia un'etichetta discografica britannica è assicurarsi un finanziamento per sostenere l'attività al fine di sostenere gli artisti per i quali intendono produrre album e promuoverli. Una volta fatto questo, inizia la parte più difficile: trovare quelle band che sembrano avere una base di fan in crescita, un grande suono e una grande carriera futura come musicisti. Questo richiede molto lavoro con le gambe e anche un ottimo orecchio da quelli della nuova etichetta discografica indipendente per trovare quei musicisti e band e coltivare il loro talento, portandoli al livello successivo. Per mantenere veramente a galla l'etichetta discografica britannica, alcune di queste band dovranno essere trovate, coltivate, registrate, organizzate in tournée e promosse, si spera con un profitto sulla musica dopo che tutto ciò è stato fatto. Quindi una o due band non faranno davvero crescere un'etichetta ma cinque o sei lo faranno, con vari gradi di successo. Questo pizzico tra profitto, talento artistico e qualità generale può spesso indurre un'etichetta discografica a prendere decisioni critiche su ciò che vogliono davvero essere alla fine della giornata. Ma questa è una lotta costante tra arte e commercio.